Mozzarella in carrozza ricetta facile

di Mirco Di Marcello

La mozzarella in carrozza è una ricetta tipica della tradizione gastronomica campana che può essere servita sia come antipasto finger food, sia come piatto completo. Ecco la ricetta facile.

Oggi vi propongo la mozzarella in carrozza ricetta facile e veloce di un piatto gustosissimo di origini campane.

Perché si chiama “mozzarella in carrozza”? Ci sono molte filosofie ma, la più accreditata, è quella che vede la mozzarella “in carrozza” tra due fette di pane.

E’ una ricetta antica, utilizzata spesso anche per riciclare il pane raffermo. E già, perché spesso prepariamo questo piatto con il pane in cassetta o il pane per toast. Ma, in casi estremi, del pane raffermo può darci davvero molte soddisfazioni.

In questa ricetta vedremo la versione originale della mozzarella in carrozza, ossia fritta. Anni fa vi avevo già proposto la versione della mozzarella in carrozza al forno. Ancora oggi è una delle più cliccate del mio sito.

Io avevo chiamato quella ricetta “pane in carrozza al forno” perché è così che conoscevo quella ricetta che mia madre mi preparava sin da bambino.

La ricetta facile della mozzarella in carrozza potrebbe semplicemente vedere il pane, farcito di mozzarella, passato nell’uovo e fritto.

Noi renderemo la ricetta un pò più gustosa effettuando una farcitura di mozzarella e prosciutto cotto (alla romana) e una triplice panatura: in farina, in uova e latte e in pangrattato. Questa panatura la ripeteremo due volte per un risultato più croccante.

In questo modo riusciremo anche a sigillare bene il pane per evitare che la mozzarella esca durante la frittura.

La scelta di servire la mozzarella in carrozza a fette intere o in quarti (che potranno essere quadrati o triangoli) sta a voi.

Se organizzate un aperitivo con amici, la versione migliore è quella finger food, piccola, da prendere con le mani e mangiare in due bocconi.

Se invece intendete servire un antipasto più sostanzioso o un piatto unico, potete tranquillamente servire la fetta intera.

Consiglio per la scelta della mozzarella

La scelta della mozzarella e la sua preparazione è fondamentale. Se scegliete una mozzarella fresca, usatela il giorno dopo l’acquisto. Se utilizzate quelle in vaschetta, scolatele bene dall’acqua.

In entrambi i casi consiglio di tagliarla a fette e disporle su qualche foglio di carta assorbente. Con un’altro foglio tamponatela dalla parte superiore così da asciugarla bene.

In questo modo non rilascerà acqua durante la cottura.

Come tagliare la mozzarella in carrozza

come tagliare la mozzarella in carrozza

 

Come congelare il pane in carrozza

La cosa bella di questa ricetta è che possiamo preparare grandi quantità di mozzarella in carrozza, adagiare i pezzi in un vassoio e congelarli. Una volta congelati potrete riporre i pezzi in un contenitore ermetico e friggerli al momento del bisogno.

La ricetta del pane in carrozza fritto ricorda un pò quella dolce del French toast, ottimo per colazione.

mozzarella in carrozza frittapane in carrozza fritto

mozzarella in carrozza napoletana

mozzarella in carrozza ricetta facile

Mozzarella in carrozza

Mirco Di Marcello
Un piatto semplicissimo ma squisito della tradizione campana.
4.5 from 2 votes
Preparazione 10 mins
Cottura 10 mins
Tempo totale 20 mins
Categoria Antipasti
Cucina Italiana
Porzioni 3 persone

Ingredienti
  

  • 6 fette pane in cassetta
  • 1 mozzarella
  • 3 fette prosciutto cotto
  • q.b. farina setacciata
  • 2 uova
  • 1 bicchiere latte
  • q.b. sale e pepe
  • q.b. pangrattato
  • q.b. olio di semi per la frittura

Come si prepara
 

  • Come prima cosa tagliamo la mozzarella a fette e disponiamole su carta assorbente e tamponiamole per asciugarle (leggi i miei consigli nel post).
  • Iniziamo la preparazione della mozzarella in carrozza: disponiamo sul piano di lavoro le fette di pane in cassetta (o pane normale). Su ciascuna disponiamo le fette di mozzarella fino a coprire la superficie del pane. Facciamo attenzione a non farla fuoriuscire dal pane.
    preparazione 01
  • Sopra mettiamo una fetta di prosciutto cotto.
  • Chiuduamo con un'altra fetta di pane e facciamo pressione per far aderire bene la farcitura al pane. A questo punto possiamo rifilare i bordi eliminando la parte esterna. Questo passaggio volendo può essere evitato.
  • Decidiamo se servire la fetta intera o praticando un taglio per formare 4 quadratini o 4 triangolini di mozzrella in carrozza.
    preparazione 02
  • Prepariamo 3 ciotole contenenti gli ingredienti per la panatura. Nel primo metteremo la farina setacciata. Nel secondo sbatteremo le uova con latte e un pizzico di sale e pepe. Nel terzo metteremo invece il pangrattato.
    panatura della mozzarella in carrozza
  • Iniziamo a passare ciascun pezzo nella farina, facendola aderire bene su tutti i lati.
  • Passiamo poi ogni pezzo nel misto uovo/latte. Prima di passarlo nel pangrattato disponiamoli su un piatto per far cadere l'uovo in eccesso. Passiamo infine ogni pezzo nel pangrattato e disponiamoli su un vassoio. Mettiamo in frigo per 15 minuti così che la panatura possa fissarsi.
  • Trascorso il tempo, facciamo un'ulteriore panatura passando i pezzi prima nell'uovo e poi nel pangrattato. Ricordiamo di far scolare prima l'uovo in eccesso su un piatto e poi passarlo nel pangrattato. Mettiamo in frigo per altri 15 minuti. I passaggi in frigorifero non sono obbligatori ma vi assicuro che aiuteranno a fissare bene la panatura.
  • Mettiamo l'olio di semi in un pentolino e facciamo scaldare. Se avete un termometro per alimenti, fate salire fino a 180°C.
    frittura
  • Prima di friggere possiamo sistemare i pezzetti con le mani per dargli la forma che magari si è persa durante la panatura. Tuffiamo delicatamente i nostri pezzi di mozzarella in carrozza, pochi alla volta e lasciamoli dorare per qualche secondo. Tiriamoli fuori aiutandoci con una paletta forata e mettiamoli a scolare su carta assorbente.
  • Servite la mozzarella in carrozza calda!
Ti è piaciuta questa ricetta?Fammi sapere cosa ne pensi!

Potrebbero interessarti anche:

2 commenti

sonia schulte 10 Luglio 2020 - 23:57

mi è piaciuta molto

Rispondi
Mirco Di Marcello 11 Luglio 2020 - 18:09

Grazie Sonia!!!

Rispondi

Lascia un commento

Valuta la ricetta




* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto