La pizza dolce abruzzese rivisitata è una mia “licenza poetica” al limite della profanazione di un dolce simbolo dell’Abruzzo.

Non ci credo, l’ho fatto! Ho profanato la pizza dolce abruzzese! Il dolce dei dolci, il dessert che, dopo i suntuosi pranzi di festa abruzzesi, ti da il colpo di grazia! Voglio difendermi, ho delle attenuanti! Ho preparato infatti la pizza dolce abruzzese rivisitata per un motivo: qualche mese fa ho ospitato nella mia cucina le telecamere di RETE8, in particolare la trasmissione “GIRO GIRO TANTO“.

E’ per questo che ho ribattezzato questo dolce la “Pizza dolce Giro Giro Tanto“.

GIRO GIRO TANTO è un programma tv presentato da Elena Di Bacco che, al seguito del Tour estivo “Roba da matti” di e con Vincenzo Olivieri, mette in evidenza tutti gli aspetti culturali, paesaggistici, eno-gastronomici e storici dei paesi e delle città toccate dal Tour insieme a momenti di spettacolo esilaranti con gags, musica e scherzi telefonici.
In onda su Rete 8 ogni martedì alle ore 22.00 ed in replica alle ore 15.00 della domenica successiva e On demand sulla pagina facebook la settimana successiva alla messa in onda Tv.

Ebbene, trovandosi a registrare una puntata proprio nella mia Alba Adriatica, grazie alla proposta del mio amicone Filippo sono stato invitato a preparare, in questa occasione, una ricetta “locale”. Forse le mie conoscenze sono limitate, ma a memoria non c’è un piatto rappresentativo di Alba Adriatica. Ho voluto allora giocare un pò, come faccio di solito, e farne “una delle mie”.

Ho pensato all’emblema dell’Abruzzo, la torta abruzzese, ma l’ho voluta rivisitare in maniera “fresh” vista la posizione di Alba Adriatica sul mare. E’ nata così il “Pandolce GIRO GIRO TANTO“, in onore della trasmissione.

Non è altro che una pizza dolce abruzzese rivisitata con Nutella al posto della crema al cioccolato, la bagna alla menta al posto dell’Alchermes e una crema alla menta al posto della crema pasticcera.

Ma andiamo con ordine. Cos’è la pizza dolce abruzzese?

E’ il dolce per eccellenza delle feste in Abruzzo, quello che non poteva mancare alle feste di compleanno, di Natale, di Pasqua.

Mia nonna preparava la “pizza dogge” con una cura ed un rigore quasi religioso! Prima preparava il pan di spagna, gigante, mica quelli che si usano adesso! Veniva preparato un giorno prima perché “doveva riposare”.

Il giorno seguente, dopo averlo tagliato in più piani, veniva bagnato con l’alchermes e farcito con due creme: pasticcera e al cioccolato. Insomma, una sorta di zuppa inglese in versione torta o un diplomatico strutturato!

La torta veniva poi ricoperta con della panna montata e decorata con zuccherini colorati. Mia nonna in realtà spesso la rifiniva con una crema al burro, giusto per rimanere più leggeri!!

Quanta ne ho mangiata da bambino! Poi però ho cominciato a respingerla! Come mai?! Bene, l’arte di fare la pizza dolce abruzzese è quella di bagnarla quanto basta con l’alchermes. Purtroppo qualcuno abbondava… e immaginate noi bambini ai compleanni? Finivamo quasi sempre ubriachi! 🙂 Scherzi a parte, quel sapore di liquore, se non ben dosato, dava davvero fastidio.

Per la mia versione della pizza dolce abruzzese rivisitata ho quindi creato una torta “after eight”, fatta per l’appunto di menta e cioccolata. Ho voluto anche prepararla in versione monoporzione, per darle una presentazione moderna. La versione preparata in trasmissione l’ho fatta usando un coppapasta tondo, quella in foto è stata preparata con un coppapasta rettangolare.

Acquista su Amazon.it

Pizza dolce abruzzese con Nutella e menta

Giro Giro Tanto, Alba Adriatica, Mirco Di Marcello
Un momento della trasmissione: Elena Di Bacco e Mirco Di Marcello

Qui sotto puoi vedere la puntata di Giro Giro Tanto che mi ha visto come ospite. Il video partirà direttamente dalla mia ricetta, ma se vuoi conoscere meglio la mia Alba Adriatica, guarda tutto il video!

pizza dolce abruzzese rivisitata con Nutella e menta
5 from 2 votes
Stampa

Pizza dolce abruzzese rivisitata

Categoria Dolci
Cucina Italiana
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 4 persone
Autore Mirco Di Marcello

Ingredienti

Per il pan di Spagna (teglia 18/20 cm)

  • 2 uova
  • 100 g zucchero
  • 65 g farina
  • 35 g fecola di patate

Per la bagna (le dosi sono opzionali, dipende da quanto vogliate deciso il gusto di menta)

  • 2 bicchieri acqua
  • 1 bicchiere sciroppo di menta

Per la crema alla menta

  • 250 gr mascarpone
  • 150 gr panna per dolci da montare
  • 100 gr zucchero a velo
  • q.b. sciroppo di menta

Per la facia

  • q.b. Crema spalmabile alla nocciola
  • q.b. gocce di cioccolato

Come si prepara

  1. Vi consiglio di preparare il pan di Spagna la mattina per la sera o la sera prima per il giorno dopo. Seguite la preparazione del pan di Spagna (clicca per il link).

Preparazione della crema alla menta

  1. In una ciotola lavoriamo il mascarpone con una spatola insieme allo zucchero fino ad ammorbidirlo. Uniamo la panna montata e lo sciroppo di menta a seconda dei gusti, e montiamo tutto con le fruste elettriche fino a raggiungere la consistenza di una crema.

  2. Tagliamo il pan di Spagna a metà e ricaviamo dei dischi o quadrati di pan di Spagna (per la versione monoporzione, altrimenti potete realizzare una torta).

  3. Iniziamo a comporre la nostra pizza dolce rivisitata con un primo strato di pan di Spagna che andremo a bagnare con un composto fatto di acqua e sciroppo di menta con dosaggio in base ai propri gusti. Possiamo usare un pennello o inzuppare il pan di Spagna nella bagna, avendo cura di fare molto velocemente per non rischiare che si sfaldi.

  4. Componiamo ora uno strato di crema spalmabile alla nocciola, sopra un'altro disco di pan di Spagna bagnato, crema alla menta con una spolverata di gocce di cioccolato e proseguiamo con gli strati. Ultimiamo con la crema alla menta e decoriamo con gocce di cioccolato foglie di menta.

  5. Mettiamo in frigo per almeno 2 ore per fermare il tutto.