Pasta con sugo di baccalà rosso

di Mirco Di Marcello

La pasta con sugo di baccalà rosso è un primo piatto di mare gustoso e facilissimo da preparare. Grazie alle olive taggiasche potrete gustare un piatto squisito.

La pasta al sugo di baccalà rosso che vi presento oggi è un primo piatto che adoro. Come ho scritto in altre ricette a base di baccalà, mangio sempre volentieri questo ingrediente, sin da quando me lo preparava mia madre con le sue squisite ricette.

Qualche giorno fa, acquistando dei tranci di baccalà per rifare alcune foto di vecchie ricette, ho poi pensato di ricavarne 3 diverse.

Una di queste è proprio la pasta con ragù di baccalà. Semplice, velocissima e, vi assicuro, gustosissima.

Anche mia figlia e mia moglie che non amano particolarmente questo ingrediente, hanno gradito questa ricetta.

Come per altre proposte che vi ho fatto, useremo del baccalà già ammollato: questo velocizzerà tantissimo la preparazione del piatto. Tenete presente che altrimenti dovremmo tenere in ammollo il baccalà per qualche giorno affinché perda il sale in eccesso.

I tranci di baccalà già ammollati sono una vera svolta perché ti permettono di preparali in pochi minuti, come per questa ricetta.

Gli ingredienti per il sugo

Ho voluto aggiungere le olive taggiasche, che adoro, per dare un tocco di gusto in più. E’ un abbinamento che avevo già sperimentato nella mia ricetta del baccalà al sugo con olive taggiasche e patate.

L’unica accortezza è quella di controllare bene il bilanciamento del sale. Il baccalà è infatti salato, le olive taggiasche anche. Ricordate di sciacquarle prima di utilizzarle. In alternativa, se non le avete in casa, potete tranquillamente usare le olive nere o le olive verdi.

Tra i formati di pasta che si addicono a questo tipo di condimento vi segnalo i paccheri e gli gnocchi. Alcuni lo adorano con gli spaghetti.

Io ho preferito realizzare il piatto con il meraviglioso fusilloro Verrigni, un formato che raccoglie perfettamente il condimento e che si insaporisce molto facilmente.

Nella ricetta che vi andrò a presentare oggi ho usato la passata di pomodoro. Nei periodi caldi, ad esempio in estate, potete preparare questa ricetta usando invece dei buoni pomodorini freschi.

Buon appetito con i miei fusilli con sugo di baccalà rosso e olive taggiasche.

Fusilloro Verrigni con baccalà e olive taggiasche

Pasta con ragù di baccalà

Fusilli al sugo di baccalà

Fusilloro Verrigni con baccalà e olive taggiasche
Stampa Pin
5 from 1 vote

Pasta con sugo di baccalà rosso e olive taggiasche

Un primo piatto di mare veloce e gustoso da gustare sia con passata di pomodori, sia con pomodorini freschi.
Piatto Secondi Piatti
Cucina Italiana
Keyword baccalà
Preparazione 10 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 360 g pasta io Fusilloro Verrigni
  • 1 l passata di pomodoro
  • 400 gr baccalà già ammolato
  • 2 cucchiai olive taggiasche
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. sale e pepe
  • ½ bicchiere vino bianco

Come si prepara

  • Togliamo il baccalà in ammollo dalla sua confezione, laviamolo sotto acqua corrente e tamponiamolo con carta assorbente. Priviamolo della pelle e tagliamolo a cubetti o sfaldiamolo grossolanamente con le mani.
  • Tagliamo la cipolla a fettine sottili e mettiamola in una padella con due giri d'olio. Se piace possiamo mettere anche del peperoncino. Accendiamo il fornello e lasciamo soffriggere.
  • Quando la cipolla sarà dorata, aggiungiamo un mestlo di acqua tiepida (eviterà che la cipolla bruci) e aggiungiamo il baccalà. Facciamo insaporire poi sfumiamo con il vino.
  • Aggiungiamo ora la nostra passata di pomodoro e poi le olive taggiasche. Regoliamo di sale e pepe e lasciamo andare fin quando il guso non sarà ben rappreso. E' possibile aggiungere prima la passata e, in un secondo tempo, il baccalà, senza soffriggerlo. Scegliete voi.
  • Lessiamo la pasta in abbondante acqua salata, scoliamola al dente e trasferiamola nella padella con il sugo. Lasciamo insaporire per qualche minuto dopodichè serviamo.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto