Pasta pesto day è la nuova campagna della Regione Liguria per rilanciare l’immagine positiva di Genova e raccogliere fondi per l’emergenza seguita al crollo del Ponte Morandi il 14 agosto scorso.

Pasta al pesto day: con un piatto di pasta al pesto aiuti Genova e la Liguria!

Il Pesto Genovese è la seconda salsa più usata al mondo candidata a Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Sinonimo e simbolo di Genova e della Liguria è amata e apprezzata in tutto il mondo.

Per questo motivo sarà la protagonista di Pasta Pesto Day nell’ambito della “Settimana della cucina italiana nel mondodal 19 al 25 novembre, per un grande evento di solidarietà.

Nei ristoranti aderenti per ogni piatto di pasta al pesto consumato verranno devoluti 2€ a Genova: 

  • 1 € lo dona il ristoratore
  • 1 € lo dona il cliente

Il Pesto Pasta Day ha anche ottenuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MiPAAF).

Tutto il mondo unito in un solo sapore all’insegna della solidarietà!

Sono oltre 350 i ristoranti che hanno aderito, non solo in Italia ma in tutto il mondo: dall’Europa con la partecipazione di Francia, Regno Unito, Paesi Bassi e Russia, al resto del mondo con Stati Uniti, Giappone, Australia, solo per citarne qualcuno. Ovviamente tanti anche quelli in Liguria con l’adesione di circa un centinaio di locali. 

Inoltre per promuovere il “Pasta Pesto Day” sono stati coinvolti oltre 500 influencer da tutto il mondo.

In questo contesto di solidarietà mondiale, non poteva mancare l’Abruzzo, “forte e gentile”. Motore pulsante è stata Francesca Petrei Castelli dell’Antico Pastificio Rosetano Verrigni che, invitata a partecipare dall’organizzatore del Pasta Pesto Day, Carlo Vischi, ha individuato 3 ristoranti abruzzesi che hanno sposato subito la causa:

  • Osteria dei sani (Notaresco), di Luca Mettimano, chef Annamaria Ferrara;
  • Ristorante Zunica (Civitella del Tronto), di Daniele Zunica, chef Sabatino Lattanzi;
  • Osteria Foconè (San Giovanni Teatino), di Luciano Passeri (titolare e chef);
Pennone Verrigni al pesto della chef Annamaria Ferrante, Osteria dei sani
Pennone Verrigni al pesto della chef Annamaria Ferrara, Osteria dei sani
Piatto di Sabatino Lattanzi dei Ristorante Zunica per il Pasta Pesto Day
Piatto di Sabatino Lattanzi dei Ristorante Zunica per il Pasta Pesto Day

Il progetto Pasta Pesto Day, in particolare, ha trovato terreno fertile a casa di Luca Mettimano dell’Osteria dei Sani che, per promuovere la raccolta solidale, ha ospitato un vero e proprio evento, invitando ottimi produttori locali per una serata all’insegna del “made in Italy” e, ancor più, del “made in Abruzzo”.

Interno Osteria dei sani
Interno Osteria dei sani

Regina della serata, venerdì 23 novembre, la pasta Verrigni al pesto, interpretata da Annamaria Ferrara. Per la sua versione la chef ha scelto le pennone Verrigni della linea “pasta del tratturo”.

L’impegno che ormai accompagna Francesca Petrei Castelli è quello di promuovere la “buona pasta” fatta con “solo grano italiano”. La qualità paga sempre, e la dimostrazione è proprio l’antico pastificio che, in pochi anni di una gestione nuova, vigorosa e “fatta con amore”, ha conquistato il cuore di grandi chef di tutto il mondo.

Il Pasta Pesto Day all’Osteria dei sani

La serata all’Osteria dei Sani si è aperta proprio con i saluti di rito del presentatore Luca Maggitti e la presentazione di colei che ha lanciato l’appello in terra d’Abruzzo: Francesca Petrei, per l’appunto.

A turno poi si sono avvicendati i vari produttori ospiti dell’evento: la Salumeria del Parco di Montorio, il pecorino di Farindola provenienza Arsita, i bocconotti montoriesi della Pasticceria del Corso di Montorio.

Francesca Petrei Castelli (Pastificio Verrigni), Mirco Di Marcello (blog OggiCucinaMirco), Luca Maggitti (giornalista, presentatore)
Francesca Petrei Castelli (Pastificio Verrigni), Mirco Di Marcello (blog OggiCucinaMirco), Luca Maggitti (giornalista, presentatore)

L’evento, allietato dalla musica dei “The Funk Station” e la bellissima voce di Elisa Riccitelli, ha visto un menù ricco di gusto e “sapori autentici”:

  • Degustazione di salumi e formaggi della vallata del Vomano;
  • Pennone Verrigni (pasta del tratturo) al pesto genovese e scaglie di pecorino di Anversa degli Abruzzi;
  • Fusilloro Verrigni al ragù di salsiccia, porcini e pomodorini confit;
  • Arista di cinta senese con anice stellato e riduzione di Montepulciano d’Abruzzo;
  • Patate al forno e mousse di rapa;
  • Bocconotti di Montorio al Vomano

Le portate sono state accompagnate dagli ottimi vini Nicodemi e De Strasser (Vini dell’Abbazia di Propezzano) e, per finire, distillati e Amaro Paesani.

La chef Annamaria Ferrante
La chef Annamaria Ferrara
La cucina dell'Osteria dei sani all'opera
La cucina dell’Osteria dei sani all’opera

Pennone Verrigni (pasta del tratturo) al pesto
Pennone Verrigni (pasta del tratturo) al pesto

Pasta Pesto Day Abruzzo all'Osteria dei saniLa serata, piacevolissima, si è svolta tra selfie e foto di Domenico Di Giandomenico, senza dimenticare la tragedia che ha colpito la città di Genova lo scorso agosto.

L’iniziativa del Pasta Pesto Day va avanti fino a domenica 25 novembre. Guarda sul sito ufficiale i ristoranti aderenti.