Sfogliatelle abruzzesi

di Mirco Di Marcello

Le sfogliatelle abruzzesi sono dolci tipici d’Abruzzo che, insieme ai calcionetti, si preparano per le feste di Natale.

In Abruzzo le tradizioni sono importanti, specialmente quando si parla della tradizione culinaria. Dovete sapere quindi che non è Natale senza sfogliatelle abruzzesi, calcionetti e bocconotti, altri dolci tipici della terra d’Abruzzo.

So che vi starete chiedendo: “ma le sfogliatelle non sono napoletane”?! Avete ragione, ma quelle abruzzesi differiscono dalle napoletane sia per la sfoglia che per la farcia.

Voglio chiarirlo subito: per fare le sfogliatelle abruzzesi c’è bisogno di una gran maestria e manualità, non è certo una ricetta last minute per mariti nel panico!

Mi piaceva però riportare la ricetta delle sfogliatelle abruzzesi per i tanti lettori del mio blog.

E’ una ricetta antica, che mi porta il ricordo di mia nonna e di mia zia che, immancabilmente, nel periodo natalizio preparavano questi dolci.

Sappiate anche che, come spesso accade, non esiste una ricetta standard per le sfogliatelle abruzzesi. Ne troverete tante da provincia a provincia, da paese a paese e da famiglia a famiglia.

Le sfogliatelle sono d’avvero opere d’arte della cucina, e ogni donna di casa che le prepara dirà sempre che quelle sue “non sono buone come quelle di…”.

Diciamocelo, ci sono sfogliatelle che sono davvero capolavori, e scrivendo penso a quelle che prepara mia zia di Roseto degli Abruzzi.
A casa le prepara mia madre e anche mia suocera, ma quelle di zia sono sempre state il termine di paragone!

Le sfogliatelle abruzzesi sono dolci sfogliati farciti con confettura. Che tipo di confettura? Qui apriamo un capitolo a parte!

La confettura per farcire la sfogliatella abruzzese

La sfogliatella abruzzese è solitamente ripiena con la “scrucchiata” abruzzese, confettura d’uva nera ( del tipo Montepulciano) dalla preparazione minuziosa: i chicchi vengono selezionati uno ad uno e privati degli semi, un lavoro non indifferente. La scrucchiata è una confettura con pezzi di frutta.

Negli ultimi anni, come spesso accade, si è andata diffondendo la moda di utilizzare la Nutella come farcitura. Sono le preferite di mia figlia, ma la vera sfogliatella non prevede di certo l’utilizzo della crema di nocciole!

Alla scrucchiata vengono poi aggiunti ingredienti a piacere, per questo ogni ripieno è diverso!

Alcuni mettono mandorle, altri noci. C’è chi mette un po’ di liquore, chi un po’ di cioccolata a pezzi. Infine c’è chi mescola la confettura d’uva con quella di amarene o altri frutti.
Capite bene che per un risultato ottimale bisogna azzeccare anche un buon ripieno!

In Abruzzo le sfogliatelle sono utilizzate anche come regalo, da apprezzare moltissimo proprio perché prepararle non è cosa da pochi minuti! Insomma, se ti regalano le sfogliatelle, ti regalano un tesoro!

La ricetta che ti lascio è una delle tante, passatami da mia madre. Guarda anche le altre ricette tipiche abruzzesi o ricette di Natale.

Per questa ricetta avrai bisogno di una macchina per tirare la sfoglia.

Usa i commenti per dirmi che ne pensi della ricetta e, se ti è piaciuta, non dimenticare di condividerla nei social. Non dimenticare di seguirmi anche su Instagram e Facebook

sfogliatella abruzzese, ricetta della tradizione abruzzese
sfogliatelle abruzzeri ripieni di scrucchiata d'uva
sfogliatelle abruzzesi

Sfogliatelle abruzzesi

Mirco Di Marcello
Le sfogliatelle abruzzesi sono uno dei tanti dolci tipici d'Abruzzo.
Preparazione 1 hr
Cottura 15 mins
Riposo 1 hr 30 mins
Tempo totale 2 hrs 45 mins
Categoria Dolci
Cucina Abruzzese
Porzioni 36 sfogliatelle circa

Ingredienti
  

Per le sfogliatelle

  • 500 g farina 0
  • 500 g farina 00
  • 80 g zucchero
  • 5 uova* 1 intero + 4 tuorli
  • 210 ml olio di semi
  • 300 ml vino bianco secco
  • q.b. strutto sciolto per spennellare la sfoglia

Per il ripieno

  • 300 g scrucchiata d'uva (confettura d'uva)
  • 100 g mandorle tostate e tritate
  • 100 g cioccolato fondente tritato
  • 1/2 bicchierino rum

Come si prepara
 

Preparazione della sfoglia

  • Mettiamo gli ingredienti nell'impastatrice e impastiamo fino ad ottenere un composto senza grumi e lavorabile con la macchina per stendere la sfoglia. Facciamo riposare l'impasto per una mezz'ora coperto con un canovaccio.
  • A questo punto, dividere l’impasto in 5-6 parti uguali, bisognerà lavorare con la macchina per la pasta, fino ad ottenere delle sfoglie di pasta molto sottili.
  • Dovremo formare dei rotoli di sfoglia, ciascuno composto da 5 fogli lunghi circa un metro e larghi quanto il rullo della macchina per tirare la sfoglia. Dividiamo l'impasto in pezzi uguali e passiamo ciascuna parte più volte nella macchinetta per la pasta. Partiamo dal numero più spesso per finire con l'ultimo. Dobbiamo ottenere un impasto liscio.
  • Man mano che tiriamo la sfoglia, stendiamola su un piano di lavoro, distanziate. Otterremo 5 fogli ben stesi. Facciamo sciogliere lo strutto a bagnomaria e spennelliamo la prima sfoglia.
  • Prendiamo delicatamente la seconda sfoglia e la sovrapponiamo alla prima facendola aderire perfettamente, senza lasciare bolle d'aria.
  • Spennelliamo la seconda sfoglia e mettiamo sopra la terza. Procediamo così fino alla quinta sfoglia.
  • Iniziamo ad arrotolare la sfoglia delicatamente e con attenzione per non lasciare vuoti. Procediamo così per il resto dell'impasto formando diversi rotoli. Avvolgiamoli con la pellicola e riponiamo in frigo per almeno un'ora. Il risultato ottimale sarebbe preparare le sfogliatelle il giorno dopo. Possiamo anche congelare i rotoli per scongelarli all'evenienza.

Preparazione del ripieno

  • Dedichiamoci al ripieno. Anch'esso andrebbe preparato il giorno prima così che insaporisca meglio. Uniamo la confettura d'uva con le mandorle precedentemente tostate in padella o al forno e tritate finemente. Aggiungiamo anche il cioccolato fondente sminuzzato e il rum. Copriamo e riponiamo in frigo.

Stesura delle sfogliatelle

  • Tiriamo fuori i rotoli dal frigo e tagliamo delle fette di circa 1 centimetro di spessore. Disponiamo ciascuna fetta sul piano di lavoro e con il matterello stendiamo a croce: da metà cerchio verso l'alto, poi verso il basso, poi a destra e poi a sinistra. Giriamo il disco, farciamolo con il ripieno e inumidiamo con un po' di acqua i bordi. Chiuduamo a mezzaluna la sfogliatella sigillando bene il bordo.
  • Adagiamo le sfogliatelle su una teglia forno rivestita di carta forno. Inforniamo in forno già caldo a 180° per circa 15/20 minuti, dipende come sempre dal forno. Le sfogliatelle dovranno dorarsi ma non bruciacchiarsi.
  • Una volta sfornate, facciamole raffreddare e serviamole con una spolverata di zucchero a velo.
  • Le sfogliatelle vanno conservate in luogo fresco, coperte con un canovaggio o in un contenitore ermetico. Rimangono fragranti anche fino a 7 giorni.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Valuta la ricetta