Non so voi, ma io adoro mangiare pesce. In particolare amo antipasti e primi piatti. Lea pasta allo scoglio è un must della cucina di mare. Vediamo come prepararla insieme.

Partiamo dal presupposto che ci sono mille modi per preparare una pasta allo scoglio, che si possono usare molte varietà di pesce e che ci sono due filosofie: chi mette cozze e vongole con il guscio nel piatto e chi le mette prive di guscio. C’è poi chi ama le linguine allo scoglio, chi gli spaghetti allo scoglio.
Noi mariti nel panico vedremo una ricetta veloce ma non per questo priva di gusto.
Va da sè capire che, se avete pesce fresco il risultato è tutt’altra cosa. Essendo il mio, lo ripeto, un blog dedicato ai “mariti nel panico” con poco tempo e poca esperienza in cucina, useremo del pesce congelato. Sapendo però che, oltre ai mariti nel panico, ci sono anche mogliettine curiose, scriverò anche la ricetta con pesce fresco. Tutti contenti! 🙂

INGREDIENTI CON PESCE FRESCO

  • Cozze
  • Vongole
  • Scampi
  • Calamari
  • Gamberetti
  • Vino bianco
  • Pomodorini
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Peperoncino (facoltativo)
  • Sale
  • Pepe
  • Pasta che più preferite

PASTA ALLO SCOGLIO CON PESCE FRESCO

La cosa più importante (e più noiosa) da fare è quella di pulire le cozze sotto acqua fredda privandole del ciuffetto che fuoriesce ed eliminando quelle aperte o rotte. Io utilizzo una spugna in acciaio (quella che usiamo per le teglie incrostate). Sciacquiamole bene e mettiamole a scolare.

Passiamo ora alle vongole. Se vogliamo eliminare l’odiosa sabbia che molto spesso ci capita di sentire, anche in qualche ristorante di pesce, dobbiamo metterle a spurgare in acqua salata, almeno 2 ore. Come? Prendete un recipiente, riempitelo di acqua fredda, buttateci un pugno di sale e versateci le vongole, che dovranno rimanere sommerse dall’acqua. Di tanto in tanto scuotete la pentola o girate le vongole all’interno. Passata un’ora, scolate le vongole, sciacquatele sotto acqua fredda corrente e ripetete l’operazione per un’altra ora. Sciacquiamo ancora sempre sotto al getto di acqua fredda e mettiamole a scolare.

In una padella mettete le vongole scolate, aggiungete un po’ d’acqua e coprire con il coperchio lasciando andare a fuoco vivace fin quando non si saranno aperte completamente.

Scolatele con l’aiuto di un colino (o, se proprio non l’avete, con un canovaccio) in modo da trattenere l’eventuale sabbia residua e ricavare il liquido che si è formato durante la cottura, vi servirà più tardi. Usate lo stesso procedimento per far dischiudere le cozze.

In una padella mettiamo a soffriggere aglio e peperoncino (se lo gradite). Aggiungete scampi e gamberetti e lasciateli rosolare finché non assumeranno un colore dorato.

Nel frattempo tagliare i calamari a pezzetti e aggiungeteli nella padella con gli scampi. Fate cuocere per alcuni minuti a fuoco medio.

Unite ora le cozze e le vongole, sfumare con il vino e lasciare evaporare. Aggiungete i pomodorini tagliati in quarti (se li gradite, altrimenti potete ometterli).

Aggiungere il brodo delle vongole e cozze tenuto da parte durante la loro cottura, salate e pepate. Occhio al sale perché le vongole sono saporite.

A cottura ultimata aggiungere il prezzemolo tritato.

Nel frattempo mettete a bollire l’acqua con cui cuocerete la pasta. Famosi sono gli spaghetti o le linguine allo scoglio, ma potete scegliere il tipo che più preferite. Io ad esempio amo la pasta corta, e di solito uso le mezze maniche.
Scolate la pasta 3 o 4 minuti prima del tempo indicato sulla confezione e versatela nella padella con il pesce. Aiutatevi, se c’è bisogno, con un po’ di acqua di cottura della pasta o con del brodo di pesce con dado Bauer, mescolate e mantecate, lasciate insaporire, spadellate e servite.

Mezze maniche allo scoglio

INGREDIENTI CON PESCE CONGELATO

  • Cozze, Vongole, Scampi, Calamari, Seppie (a seconda di ciò che trovate e dei vostri gusti)
  • Dado di pesce Bauer
  • Vino bianco
  • Pomodorini
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Peperoncino (facoltativo)
  • Sale
  • Pepe
  • Pasta che più preferite

PASTA ALLO SCOGLIO CON PESCE CONGELATO

Cari mariti, se avete intenzione di usare pesce congelato il procedimento varia a seconda del tipo di pesce o preparato che acquisterete. Esistono infatti delle confezioni già pronte di preparato per pasta allo scoglio. Il mio consiglio è quello di acquistare pesce congelato separato, ad esempio vongole, cozze, calamari, seppie, totani etc.

Per preparare la nostra pasta allo scoglio, scaldiamo in una padella dell’olio con aglio e peperoncino, aggiungete il pesce, anche ancora congelato. Il liquido che si formerà darà sapore al vostro fondo. Sfumate con vino e lasciate evaporare. Coprite con un coperchio e lasciate che il liquido si ritiri, ma non del tutto.

Vi suggerisco, per dare un tocco di sapore in più alla vostra pasta allo scoglio, di preparare un po’ di brodo con il dado di pesce Bauer. Mettetene qualche mestolo nella padella con il pesce e lasciate insaporire.

Mettete a cuocere la pasta. Scolatela 3 o 4 minuti prima del tempo indicato sulla confezione e versatela nella padella con il pesce. Aggiungete un mestolo di brodo di pesce preparato in precedenza, mescolate e mantecate, lasciate insaporire, spadellate e servite.

LA RICETTA IN BREVE

Pasta allo scoglio (con pesce congelato)
Preparazione
20 mins
Cottura
30 mins
Tempo totale
50 mins
 
Categoria: Primi piatti
Cucina: Italiana
Autore: Oggi Cucina Mirco
Ingredienti
  • Cozze Vongole, Scampi, Calamari, Seppie (a seconda di ciò che trovate e dei vostri gusti)
  • Dado di pesce Bauer
  • Vino bianco
  • Pomodorini
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Peperoncino facoltativo
  • Sale
  • Pepe
  • Pasta che più preferite
Come si prepara
  1. Il mio consiglio è quello di acquistare pesce congelato separato, ad esempio vongole, cozze, calamari, seppie, totani etc.
  2. Scaldare in una padella dell’olio con aglio e peperoncino.
  3. Aggiungere il pesce, ancora congelato.
  4. Sfumare con vino e lasciare evaporare.
  5. Coprire con coperchio e lasciare ritirare un po' il liquido.
  6. Preparare un po’ di brodo con il dado di pesce e metterne qualche mestolo nella padella con il pesce. Lasciare insaporire.
  7. Cuocere la pasta e scolarla 3 o 4 minuti prima del tempo indicato sulla confezione.
  8. Versarla nella padella con il pesce.
  9. Aggiungere un mestolo di brodo di pesce, mescolare e mantecare.
  10. Spadellare e servire.

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi contatti e sui social con gli appositi pulsanti e commentala qui sul blog.
Se vuoi essere sempre aggiornato sulle ricette seguimi su FacebookTwitterGoogle+,InstagramPinterest e sul Canale YouTube di OggiCucinaMirco.