Tiramisù al pandoro e torrone

di Mirco Di Marcello

Il tiramisù al pandoro e torrone è un’ottima ricetta last minute per smaltire e riciclare i rimasugli del Natale.

Se amate il tiramisù, a Natale è d’obbligo preparare il tiramisù al pandoro e torrone!

Le feste di Natale sono appena passate e qualcuno, sentendo parlare ancora di dolci natalizi potrà sentirsi male!

Non è il mio caso e, sono sicuro, molti di voi conservano ancora una confezione di pandoro o un torrone che non è riuscito a consumare durante le feste.

Complici anche i centri commerciali che ora ci lanciano addosso confezioni a prezzi stracciati, ho pensato di proporvi un modo diverso di presentare pandoro e torrone sulla tavola.

So bene che non vi sto proponendo nulla di trascendentale, ma il tiramisù con pandoro e torrone in vasetto (o bicchiere) riscuote sempre un buon successo, considerato anche il fatto che, essendo porzioni piccole, non si può non assaggiarli! 🙂

Se siete quindi alla ricerca di una ricetta per riciclare avanzi di pandoro e torrone, questa fa al caso vostro!

Il procedimento ricorda una ricetta che vi ho proposto tempo fa: il tiramisù senza mascarpone in vasetto.

Se cerchi altri dolci con il pandoro, prova anche il tiramisù con pandoro e crema Bayleis o i pandorini ripieni di gelato.

Dai anche uno sguardo alle mie ricette di Natale o alle altre ricette per riciclare in cucina.

Vediamo come procedere per preparare il tiramisù di pandoro in bicchiere.

tiramisù pandoro e torrone

tiramisù al pandoro e torrone
Stampa Pin
5 from 2 votes

Tiramisù al pandoro e torrone in vasetto

Piatto Dolci
Cucina Italiana
Preparazione 15 minuti
Tempo totale 15 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 2 ferrw Pandoro
  • q.b. Torrone classico Sperlari
  • 250 ml Panna per dolci da montare
  • ½ bicchiere Latte
  • q.b. Top Fabbri alla nocciola o caramello o gusto che preferite
  • q.b. Sfoglie di mandorle o mandorle tritate
  • ½ bicchiere Amaretto di DISARONNO o latte e caffè se ci sono bimbi potrete usare solo latte
  • q.b. Cacao amaro polvere

Come si prepara

  • Iniziamo montando la panna rendendola spumosa e voluminosa.
  • In un pentolino facciamo scaldare un po’ di latte che ci servirà a sciogliere i tranci di torrone bianco Sperlari precedentemente spezzati (in alternativa potete usare i torroncini bianchi): la quantità di latte non deve essere eccessiva per non rendere il tutto troppo liquido.
  • Una volta sciolto il torrone, rimarranno le mandorle intere. Mettete il tutto (latte + torrone sciolto + mandorle) nel mixer e fate in modo di tritare le mandorle.
  • Aggiungiamo ora questo composto alla panna precedentemente montata, piano piano e delicatamente, mischiando dal basso verso l’alto, cercando di non far smontare la panna.
  • Iniziamo a riempire i nostri vasetti: il primo strato lo faremo con il pandoro, passato leggermente nell’amaretto Disaronno (o nel cappuccino o solo latte se avete bambini). Io ho tagliato il pandoro a dischetti usando un mini stampo da biscotti rotondo ma nulla vi vieta di mettere il pandoro sbriciolato.
  • Lo strato successivo sarà composto da una colata di Top Fabbri alla nocciola (o gusto che preferite) e sfoglie di mandorla.
  • Nel terzo strato metteremo la panna al torrone che abbiamo preparato precedentemente e messo in una sac à poche.
  • Procediamo con gli strati fino a riempire il bicchierino.
  • Ultimiamo a piacere. Io ho ricoperto il bicchierino con del cacao in polvere, in alternativa potrete mettere ancora del top e spolverare con la granella di mandorle.
  • I nostri bicchierini di tiramisù al pandoro e torrone sono pronti, non resta che sacrificarsi! 🙂

bicchierini di tiramisù al pandoro e torrone

Un metodo alternativo di utilizzare il pandoro può essere lo stupendo Hamburger di pandoro, salame al cioccolato, crema pasticciera e crema di lamponi di Luca Manfè (vincitore di Master Chef USA) che trovate sul sito americano della Bauli e che io ho provato per voi:

hamburger pandoro bauli luca manfè

Una vera botta di vita… ma un’esplosione di gusto!!!! 🙂

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi contatti e sui social con gli appositi pulsanti e commentala qui sul blog.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto