Il pollo al curry light è un piatto molto in voga nelle cucine italiane. Il sapore è abbastanza soggettivo e non a tutti può piacere. Ecco una ricetta semplicissima per gustare un ottimo pollo al curry light anche per chi è a dieta.

Se non l’avete capito, l’eterno “a dieta” sono io, ho assemblato questo pollo al curry light come piatto per non mangiare sempre e solo la squallida fettina di petto di pollo! 🙂

Devo dire che il risultato è stato gustosissimo e soddisfacente. Ho mangiato solo un frutto dopo aver pranzato con questo piatto. Si, perché il pollo al curry light, con questa salsa e l’aggiunta di sedano e funghi trifolati, può tranquillamente trasformarsi da “secondo piatto” a “piatto unico”.

Alcune premesse alla ricetta: per la salsa potete usare sia yogurt magro sia panna da cucina. Io ho preferito usare panna vegetale di soia. Le dosi del curry e della curcuma sono indicative. Come dico sempre… i “mariti nel panico” non stanno sempre a pesare perché hanno poco tempo e voglia! Molto fa il gusto personale. Se vi piacciono questi sapori… abbondate.. altrimenti tenetevi sulle piccole dosi.

Vi lascio la ricetta, ti suggerisco di provare anche la mia ricetta della “Tagliata di pollo al curry con asparagi“.

Pollo al curry light

Categoria Secondi Piatti
Cucina Italiana
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Autore Oggi Cucina Mirco

Ingredienti

  • petto di pollo ; a fettine o a bocconcini
  • yogurt magro o panna da cucina vegetale di soia;
  • curry;
  • curcuma;
  • sesamo
  • sedano;
  • funghi champignon trifolati;
  • 2 cucchiai di olio EVO;
  • vino bianco secco;
  • succo di limone;
  • sale e pepe;

Come si prepara

  1. Iniziamo facendo insaporire il pollo: se avete le fettine, tagliatele a listarelle o a bocconcini e mettetele in una ciotola.
  2. Versateci tre cucchiaini colmi di curry, 1 o 2 cucchiaini di curcuma, sale, un po’ di pepe, il succo di 1 limone e dei semi di sesamo.
  3. Mescolate bene il tutto e lasciate riposare per un’ora in frigo coprendo la ciotola con la pellicola. Questo servirà ad insaporire la carne. Tenete presente che più farete riposare il preparato e più il pollo si insaporirà.. quindi dipende da quanto forte volete sia il sapore di curry. Naturalmente i “mariti nel panico” non hanno tempo di lasciar riposare… poco male! Lasciatela solo il tempo di preparare la salsa che andrà a condire il tutto.
  4. Pollo al curry light

Preparazione salsa

  1. In una ciotola mescolate bene uno o due vasetti di yogurt magro (o di panna da cucina vegetale) insieme ad un cucchiaio di curry (a vostro gusto) e un pizzico di curcuma.
  2. Unite alla salsa i funghi champignon trifolati e il sedano tagliato a tocchetti.
  3. Salsa per pollo al curry light
  4. Facciamo ora a riscaldare una padella e versiamo il pollo trattato con curry che avevamo messo a riposare.
  5. Facciamo dorare i bocconcini e poi sfumiamo con il mezzo bicchiere di vino bianco.
  6. Pollo al curry light in padella
  7. Chiudiamo la padella con il coperchio e lasciamo andare a fuoco medio per circa 10 minuti (controllate ogni tanto e mescolate con una paletta).
  8. A cottura ultimata, versate la salsa precedentemente preparata nella padella, spegnete la fiamma e mescolate bene per insaporire.
  9. Servite subito

Io, per ricordare il piatto tipicamente orientale, ho usato una scodella riutilizzabile POLOPLAST in policarbonato. Lavabile in lavastoviglie è un prodotto molto versatile e disponibile in diversi modelli e nei colori bianco, trasparente e verde vetro.

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi contatti e sui social con gli appositi pulsanti. Se vuoi essere sempre aggiornato sulle ricette seguimi su FacebookTwitterGoogle+, Pinterest e sul Canale YouTube di OggiCucinaMirco.

pollo al curry light con sedano e funghi