Detossificazione dell’organismo dopo gli stravizi: come si fa a far lavorare bene il nostro fegato e ad evitare l’intossicazione? Alcuni consigli.

La vita al giorno d’oggi è diventata sempre più sedentaria, c’è un ritmo frenetico che si traduce con un’alimentazione saltuaria e sbagliata: questi fattori, aggiunti al consumo eccessivo di alcool e fumo, favoriscono una lenta e graduale intossicazione dell’organismo. Ma che significa “intossicazione”? “Tossico” è qualcosa di estraneo, qualcosa di nocivo, e l’intossicazione non è altro che l’accumulo di scorie e tossine nelle cellule del nostro corpo.

L’organo che, per eccellenza, si occupa della detossificazione dell’organismo da sostanze tossiche è il fegato, la ghiandola più voluminosa del corpo umano, situata tra il diaframma, il colon trasverso e lo stomaco. Ha altre numerosissime funzioni, come ad esempio l’elaborazione, la conversione e la distribuzione di sostanze nutritive ed energia, e noi non potremmo sopravvivere neanche un giorno senza ricorrere alla sua preziosa laboriosità, per cui è bene preservarlo e trattarlo bene! Un fegato pigro o intossicato, infatti, rallenta le nostre funzioni principali e può portare a sintomi quali stitichezza, mal di testa, affaticamento e difficoltà digestive, fino a complicanze quali malattie a carico dell’apparato cardiocircolatorio, malattie degenerative e invecchiamento precoce. Esso inoltre, può incidere negativamente sull’umore, sul peso corporeo, sulla salute della pelle e sul sistema immunitario.

Come si fa quindi a far lavorare bene il nostro fegato e ad evitare l’intossicazione?

Un aiuto può essere un piccolo e quotidiano movimento fisico cardiovascolare, ma in linea di massima ruota tutto intorno all’alimentazione.

COSA SI PUO’ EVITARE O LIMITARE:

  • Qualsiasi regime alimentare troppo ristretto (dieta fruttista, dieta crudista ecc.)
  • Sale bianco: si preferisce quello integrale o comunque se ne consiglia un consumo moderato o ancora meglio se sostituito con spezie, contrastando così anche l’ipertensione
  • Zucchero bianco raffinato: è privo di fermenti necessari alla sua assimilazione e costringe il fegato a uno sforzo eccessivo
  • Oli raffinati e margarina
  • Grassi animali
  • Pane e pasta bianchi
  • Prodotti di pasticceria che contengono coloranti e aromi chimici, perchè affaticano l’attività del fegato
  • Cibi affumicati o fritti
  • Cioccolati e dolciumi
  • Salumi e insaccati

COSA E’ BENE CONSUMARE:

  • Acqua, almeno 2 litri al giorno
  • Frutta fresca, in particolare fichi, mele, ananas e uva
  • Verdure a foglia verde in quantità, soprattutto carciofi e cavoli
  • Alimenti integrali: oltre a farci venire meno fame, perchè “controllano” i picchi glicemici, hanno vitamine e amminoacidi che proteggono il fegato, e che con il processo di raffinazione vengono persi
  • Cereali e legumi
  • Pesce fresco
  • Olio utilizzato a crudo
  • The verde

E più nello specifico alimenti come:

  • Limoni: sono potenti antiossidanti e sono capaci di rilasciare degli enzimi che convertono le tossine in una forma più semplice, che gli permette di sciogliersi in acqua ed essere quindi eliminata
  • Broccoli: soprattutto I germogli quando vengono masticati, cucinati o digeriti, sprigionano delle sostanze (fitochimici) che una volta scissi hanno effetto specifico disintossicante
  • Semi di lino: oltre ad essere dei potenti antiossidanti per la produzione di omega 3, sono in grado di legarsi alle tossine e facilitarne l’eliminazione attraverso il tratto gastrointestinale.
  • Aglio: seppur sgradevole, contiene composti solfurici vitali che lo rendono detossificante essenziale del nostro organismo
  • Barbabietola: contiene delle fibre che facilitano la produzione di enzimi antiossidanti nel fegato, aiutandolo ad eliminare la bile e le sostanze tossiche

detossificazione dell'organismo

Non è necessario prendere alla lettera questi consigli, ma attraverso piccoli accorgimenti e piccoli cambiamenti nella nostra alimentazione quotidiana possiamo andare incontro non solo all’attività del fegato, ma anche in generale alla nostra salute apportando una vera e propria detosifficazione dell’organismo.

Vuoi preparare in casa dell’ACQUA DETOX disintossicante? Scopri come fare QUI!